Novena

Perché la Novena?

Con il desiderio di regalare alla Madonna qualcosa di speciale per il Suo anniversario, qualcosa che allo stesso tempo, avrebbe potuto sia riunire tutti i Suoi figli sparsi nel mondo che far vivere i Suoi messaggi, viene proposta la Novena alla Regina della Pace.

Sembra che l’origine del termine novena sia da ricercare nel Nuovo Testamento, quando Maria e gli Apostoli, dopo l’Ascensione, perseverando in preghiera per nove giorni, hanno atteso e ricevuto lo Spirito Paraclito, che era stato loro promesso

…mentre il giorno di Pentecoste stava per finire… (At 2,1)

Da allora la preghiera della novena è sempre più frequente nella tradizione della Chiesa.
La stessa Madonna qui ci invita:

Cari figli, offrite novene, sacrificandovi laddove vi sentite più legati… (25 VII 1993)

Come pregare la novena?

Ad ogni giorno è stata dedicata un’intenzione particolare che è inserita nella preghiera dei misteri gloriosi del rosario, i quali, a loro volta sono accompagnati da brevi meditazioni di testi scelti. I testi (il primo è tratto dal Vangelo, il secondo è un messaggio della Madonna dato in un precedente anniversario, il terzo è un brano del Catechismo della Chiesa Cattolica) non si riferiscono ai singoli misteri, ma sono stati scelti in modo tale da arricchire l’intenzione data dell’apporto dal Vangelo, dai messaggi della Madonna e dall’insegnamento della Chiesa. Il loro contenuto vuole essere un aiuto per colui che, servendosi di essi, introduce la meditazione ai misteri. I brani del Catechismo riguardanti la preghiera ci mostrano in modo particolare tutta la ricchezza, la profondità e l’inesauribilità dell’esperienza della preghiera cristiana come, del resto, anche qui la Madonna ci ricorda. La preghiera finale raccoglie in se tutte le preghiere formulate secondo l’intenzione data.

[Fonte: medjugorje.hr]