Tag

,

Si riporta qui sotto, il commento di Padre Hananias al Messaggio Ordinario Mensile dato dalla Regina della Pace alla veggente Marija il 25 Marzo 2014:

In questo messaggio la Madonna ci invita di nuovo a lottare anzi ad “iniziare a lottare contro il peccato”. Ogni giorno bisogna iniziare di nuovo a vincere il male con il bene. La Madonna sa che bisogna lottare sempre contro il peccato perché chi non lotta è già vinto. La Madonna combatte per noi. Lei ha già schiacciato la testa al nemico e ci insegna come combattere nella lotta spirituale per vincere il nostro Golia, il nostro amor proprio. Bisogna pregare incessantemente, leggere la parola di Dio, confessarsi regolarmente, digiunare, andare alla S. Messa…

I nostri nemici sono tre: il diavolo, la carne e il mondo. Il nemico, il serpente antico, non dorme, ci tenta …, il nostro cuore ferito a causa del peccato originale ci fa inclinare verso il male; anche la società egoista,edonista, materialista,.. spesso ci ostacola nel nostro cammino verso Dio che è Amore.

Nella lotta contro il male bisogna rivestirsi dell’ armatura di Dio come ci insegna S. Paolo: “Rivestitevi dell’armatura di Dio, per poter resistere alle insidie del diavolo. La nostra battaglia infatti non è contro creature fatte di sangue e di carne, ma contro i Principati e le Potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebra, contro gli spiriti del male che abitano nelle regioni celesti. Prendete perciò l’armatura di Dio, perché possiate resistere nel giorno malvagio e restare in piedi dopo aver superato tutte le prove.
State dunque ben fermi, cinti i fianchi con la verità, rivestiti con la corazza della giustizia, e avendo come calzatura ai piedi lo zelo per propagare il vangelo della pace. Tenete sempre in mano lo scudo della fede, con il quale potrete spegnere tutti i dardi infuocati del maligno; prendete anche l’elmo della salvezza e la spada dello Spirito, cioè la parola di Dio.
Pregate inoltre incessantemente con ogni sorta di preghiere e di suppliche nello Spirito…”(Ef. 6,12-18).

Bisogna pregare sempre. La preghiera ci aiuta a capire cosa dobbiamo fare per non sprecare le nostre forze:
“Cari figli! Anche oggi vi invito alla preghiera. Il peccato vi attira verso le cose terrene ma io sono venuta per guidarvi verso la santità e verso le cose di Dio ma voi lottate e sprecate le vostre energie nella lotta tra il bene e il male che sono dentro di voi. Perciò figlioli, pregate, pregate, pregate affinché la preghiera diventi gioia per voi e la vostra vita diventerà un semplice cammino verso Dio”.

Se non preghiamo incessantemente per poter resistere alle tentazioni e se non poniamo una forza contro i vizi capitali che ci fanno inclinare verso il male, allora si cade facilmente. Già nel 1985 la Madonna ci invita ad entrare in lotta contro satana con la preghiera e a vincerlo con il Rosario in mano [8.08.1985] e poi il 17.10.1985 ci esortava come una tenera madre a purificare i nostri cuore da ogni forma di egoismo,ad iniziare a lavorare nei nostri cuori e di servirci anche delle nostri croci nella lotta contro il peccato, cioè le nostre sofferenze che bisogna accogliere con pazienza e offrire a Dio con amore, anzi con un amore sconfinato: “Oggi vi esorto ad iniziare a lavorare nei vostri cuori. Che le vostre croci siano per voi un mezzo nella lotta contro il peccato odierno. Che la vostra arma sia la pazienza che un amore sconfinato” [17.10.1985].

Come la Sacra Scrittura così anche la Madonna insiste sulla necessita di combattere il male oltre alla preghiera anche con le virtù. La preghiera, il digiuno, la Parola di Dio, la confessione, la S. Messa sono mezzi per produrre in noi il desiderio di una vita nuova vissuta in Dio che è Amore. Bisogna crescere nelle virtù, soprattutto nella fede per resistere nelle prove della vita e uscirne, con l’aiuto di Dio,più che vincitori. Crediamo che Dio è Amore, che l’Amore è più forte del male e ci fidiamo più del Suo amore per noi che delle nostre capacità e forze. Per questo Gli andiamo incontro con un cuore pieno di gioia e di speranza nonostante la nostra fragilità e le nostre cadute. Come un Padre buono ci prende per mano, ci rialza, asciuga le nostre lacrime e ci incoraggia a riprendere il cammino. La confessione e il sincero pentimento dei nostri peccati è il primo passo della nostra conversione.

La Madonna insiste che la conversione e la decisione per la santità comincino oggi e non domani [25.11.1998]. Attraverso la santa confessione apriamo il cuore a Dio [25.11.2002] e permettiamo alla Sua grazia di cambiarci pian piano [25.02.2009].

In tanti modi la Madonna ci invita a lasciare il peccato e a deciderci per la santità ed insiste a farlo per amore verso Gesù che ancora oggi soffre a causa dei nostri peccati. “…vi invito in particolare ad onorare durante la Quaresima le piaghe che il mio Figlio ha ricevuto per i peccati di questa parrocchia. Unitevi alle mie preghiere per la parrocchia, perché le piaghe gli siano sopportabili” [22.03.1984]. “Considerate quanto l’Onnipotente ancor oggi soffre a causa dei vostri peccati. Per questo quando avrete delle sofferenze, offritele in sacrifico a Dio” [29.03.1984].

“Pensate alle ferite inferte al Cuore di mio Figlio, quel Cuore offeso con tanti peccati. Questo Cuore viene ferito da ogni peccato grave” [5.04.1984].

Altre volte ci invita a prendere il crocifisso tra le mani, a guardarlo per guarire dalle nostre ferite contemplando il Suo immenso Amore per noi e per essere infiammato d’amore per Lui. “Oggi vi invito in un modo speciale a prendere la croce nelle mani e a meditare sulle piaghe di Gesù. Chiedete a Gesù di guarire le vostre ferite, che voi, cari figli, avete ricevuto durante la vostra vita a causa dei vostri peccati o a causa dei peccati dei vostri genitori” [25.03.1997].

” … oggi vi invito ad infiammare i vostri cuori sempre più ardentemente d’amore verso il Crocifisso e non dimenticate che per amore verso di voi ha dato la sua vita perché foste salvati. Figlioli meditate e pregate affinché il vostro cuore si apra all’amore di Dio” [25.09.2007].

“… oggi vi invito a prendere fra le mani la croce del mio amato Figlio Gesù e a contemplare la Sua passione e morte. Le vostre sofferenze siano unite alla Sua sofferenza e l’amore vincerà, perché, Lui che è l’Amore, ha dato se stesso per amore per salvare ciascuno di voi. Pregate, pregate, pregate affinché l’amore e la pace comincino a regnare nei vostri cuori” [25.03.2013].

Ricordiamoci spesso della promessa della Madonna che attraverso di noi l’amore di Dio scorrerà nel mondo e la pace regnerà nei nostri cuori e la benedizione di Dio ci riempirà. Chiediamo la Madonna la grazia di poter essere infiammati d’amore per Gesù contemplando la sua passione e morte e lasciamoci guidare da lei verso un futuro migliore dove regna la pace e l’amore. Vi benedico di cuore.

“Cari figli, aprite il vostro cuore alla misericordia di Dio in questo tempo quaresimale. Il Padre celeste desidera liberare dalla schiavitù del peccato ciascuno di voi. Perciò, figlioli, fate buon uso di questo tempo e attraverso l’incontro con Dio nella Confessione lasciate il peccato e decidetevi per la santità. Fate questo per amore di Gesù che ha redento tutti voi con il suo Sangue, affinché siate felici e in pace”[25.02.2007].

Vigilia dell’Annunciazione della Madonna: “Oggi voglio invitare tutti alla Confessione, anche se vi siete confessati solo qualche giorno fa. Desidero che viviate la festa nel vostro cuore. Ma non la potrete vivere, se non vi abbandonate completamente a Dio”.[24.03.1985]

“Cari figli, oggi, per la vostra unione con mio Figlio, vi invito ad un passo difficile e doloroso. Vi invito al riconoscimento completo ed alla Confessione dei peccati, alla purificazione. Un cuore impuro non può essere in mio Figlio e con mio Figlio. Un cuore impuro non può dare un frutto d’amore e di unità. Un cuore impuro non può compiere cose rette e giuste, non è un esempio della bellezza dell’Amore di Dio per coloro che gli stanno attorno e che non l’hanno conosciuto. Voi, figli miei, vi riunite attorno a me pieni di entusiasmo, di desideri e di aspettative, ma io prego il Padre Buono di mettere, per mezzo dello Spirito Santo del mio Figlio, la fede nei vostri cuori purificati [02.07.2011].

“Cari figli! In questo tempo di grazia vi invito tutti a rinnovare la preghiera. Apritevi alla Santa Confessione perché ognuno di voi accetti col cuore la mia chiamata. Io sono con voi e vi proteggo dall’ abisso del peccato e voi dovete aprirvi alla via della conversione e della santità perché il vostro cuore arda d’amore per Dio. DateGli il tempo e Lui si donerà a voi, e così nella volontà di Dio scoprirete l’amore e la gioia della vita [25.11.2012]

Padre Hananias Kablan - Foto di Sardegna Terra di Pace - Tutti i diritti riservati

P. Hananias

Padre Hananias

Sacerdote della Comunità Mariana “Oasi della Pace”, attualmente presta la sua opera pastorale presso Ussana – Punta Sebera sede distaccata del Santuario della Madonna del Carmelo.