A seguito della nomina in data 11 Febbraio 2017 di S.E. Mons. Henryk Hoser, S.A.C., arcivescovo della diocesi di Varsavia – Praga, quale inviato della Santa Sede per l’acquisizione di informazioni circa la situazione pastorale di Medjugorje, il ministro provinciale, Padre Miljenko Šteko, ha diffuso, per conto dell’intera Curia Provinciale Francescana dell’Erzegovina, un comunicato di gratitudine e benvenuto che riportiamo qui sotto per completezza.

Oggi, 11 febbraio 2017, memoria della Beata Vergine Maria di Lourdes, alle ore 12:00, la Sala Stampa della Santa Sede ha reso noto che il Santo Padre Francesco ha nominato un Inviato Speciale della Santa Sede per Medjugorje nella persona di S.E. Mons. Henryk Hoser, S.A.C., Arcivescovo polacco, attuale Ordinario di Warszawa – Praga.
A nome della Provincia Francescana dell’Erzegovina, alla cui cura pastorale la parrocchia di Medjugorje è affidata, esprimo filiale gratitudine al Romano Pontefice, il Santo Padre Francesco, per l’autentica sollecitudine ed attenzione pastorale mostrata con tale nomina. Rivolgo al contempo a S.E. l’Arcivescovo Mons. Hoser un cordiale benvenuto. Questa Provincia, ed i francescani che svolgono il loro ministero pastorale a Medjugorje, accolgono l’Inviato Speciale designato dalla Santa Sede con rispetto e devozione, confermandogli la loro sincera e piena collaborazione e promettendogli le loro preghiere per un’attività feconda e benedetta nell’espletamento del compito a lui affidato.

[Fonte: medjugorje.hr]

 

henryk_hoser_2009

S.E. Mons. Henryk Hoser, S.A.C.

Oppositore dell’aborto, della pillola del giorno dopo e della inseminazione artificiale. Nello specifico, sull’aborto ha affermato che “i bambini vengono uccisi in quello che per loro dovrebbe essere il posto più sicuro, sotto il cuore della madre“.