Tag

, ,

Domenica 27 marzo 2022 a San Nicolò d’Arcidano si è svolto l’incontro di preghiera per la pace in Ucraina e  nel mondo con un ampia partecipazione di fedeli, presente in fascia tricolore il sindaco Davide Fanari e l’assessore alla cultura Viviana Pili.

Il tempo inclemente dei giorni precedenti faceva temere della possibilità di effettuare l’incontro nella Piazza davanti al maestoso simulacro della Regina della Pace. Con stupore, la giornata di domenica, senza vento e freddo, è stata calda e accogliente. 

La preghiera, in un clima di fede e raccoglimento, è iniziata con la Coroncina alla Divina Misericordia, rosario, litanie e canti, mentre tre sacerdoti  erano alle confessioni. La concelebrazione eucaristica presieduta da padre Edoardo Tranquilli (fmc), concelebranti il parroco di San Nicolò don Gianpietro Fanari e il cappellano dell’aeronautica militare don Valter Cabula, è stata il cuore dell’incontro, con una toccante omelia di padre Edoardo. Il sacerdote don Serafino Zuncheddu per tutto il tempo ha continuato le confessioni.

Dopo la messa è stata esposta l’eucarestia per un tempo di adorazione nel contesto del quale è stata fatta la Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria, guidata da padre Edoardo davanti alla statua della Regina della Pace. E’ seguita la preghiera alla Madonna per la liberazione dalla pandemia, con la preghiera di guarigione e la benedizione eucaristica con il sacerdote che passava con l’ostensorio in mezzo ai fedeli.

E’ stato un forte grido di preghiera per la pace in Ucraina e nel mondo, una supplica per tutte le persone colpite dai conflitti in Ucraina e nel resto del mondo.  Una supplica che ha dato speranza a tutti i presenti,  provenienti da diverse parti della Sardegna, uniti  nella preghiera insieme alla comunità di San Nicolò.