Tag

,

Lunedì 13 Luglio 2015, il veggente Ivan Dragičević, ha invitato le guide di Medjugorje ad assistere ad una apparizione presso la cappella privata nella sua abitazione. Nel primo pomeriggio, il gruppo si è recato sul Podbrdo dove, intorno alle 16:00, ha recitato il Rosario sotto un sole cocente (si sfioravano i 40°C circa); successivamente, si è spostato presso la casa del veggente, dove si è recitato nuovamente il Rosario e discusso approfonditamente delle apparizioni.

Intorno alle 18:40, è iniziata l’apparizione vera e propria della Regina della Pace, cui è seguito immediatamente il resoconto di Ivan:«Vorrei anche oggi avvicinarvi con alcune parole a questo incontro con la Madonna. Per me è difficile trovare le giuste parole in questo mondo di oggi. Non ci sono parole per descrivere… come si può descrivere la Sua bellezza? La bellezza del Suo amore, del Suo sguardo… in tutti questi anni.» – e ancora il veggente in profonda contemplazione – «Questa sera, quando la Madonna è venuta… Il Suo sguardo… I Suoi occhi… quando ci guardava tutti… la sensazione della Sua gioia fa sempre venire voglia di piangere quando La si vede, come si può descrivere la Sua voce… Il Suo sorriso… Tutte le immagini, le statue, che si possono vedere in tutte le chiese del mondo sono bellissime, ma credetemi, la bellezza della Madonna è molto difficile da trasmettere, attraverso le statue, attraverso le immagini e attraverso le parole. Stasera la Madonna è venuta a noi gioiosa. Ci ha salutato tutti col suo materno saluto:

Sia lodato Gesù, cari figli miei!

Poi la Madonna ha disteso le mani e pregato su tutti i presenti e su tutti i sacerdoti. Ha pregato nella Sua lingua madre, l’aramaico. Successivamente, ha pregato su voi malati e io, in modo particolare, ho raccomandato tutti voi sacerdoti e malati presenti. Dopodiché, Nostra Signora ha continuato a pregare ancora su tutti i presenti, voi guide turistiche presenti perché io vi ho raccomandato a Lei… il vostro lavoro con i pellegrini e la vostra missione… vivere i messaggi di Nostra Signora… questa è la missione che voi avete. Poi Nostra Signora ha detto:

Cari figli, anche oggi sono felice con voi e vi benedico tutti con la benedizione di Pace. Siate perseveranti, cari figli, nella preghiera e siate i miei segni, i segni della mia presenza. Siate, cari figli, i miei fiori. Prego per tutti voi presso mio Figlio. Grazie cari figli, per aver risposto anche oggi alla mia chiamata.

In seguito ci ha benedetto tutti con la sua benedizione materna ed ha benedetto tutti gli oggetti portati. Ho raccomandato tutti voi e come ho detto precedentemente, ho raccomandato specialmente voi guide turistiche, le vostre famiglie, tutto ciò che avete portato nei vostri cuori… Nostra Signora sa questo meglio di noi. Dopo Nostra Signora ha conversato con me privatamente e poi in preghiera e nel segno della luce e della croce, ci ha salutato:

Andate in pace, cari figli miei!

ed è salita in Paradiso. Queste erano le parti più importanti dell’incontro di stasera.»